Mauro Lanza


(10 Marzo 1975 — )

 

Nato a Venezia nel 1975, Mauro Lanza, terminati gli studi di pianoforte e di armonia e contrappunto presso il conservatorio B. Marcello, è selezionato dal comité de lecture dell’Ensemble Intercontemporain e dell’Ircam per partecipare al « Corso di composizione e di informatica musicale » nell’anno accademico 1998-99. In seguito, lavora presso il medesimo istituto in qualità di « compositore in ricerca » e di insegnante, attivo soprattutto nel campo della sintesi per modelli fisici e della composizione assistita.

Sue musiche sono state eseguite nell’ambito della stagione concertistica dell’Ircam, del Festival Présences (Radio France), della Biennale di Venezia, del festival Musica di Strasburgo, della Gaudeamus Music Week di Amsterdam, del festival Montréal Nouvelle Musique, dell’ Europäische Musikmonat di Basilea, Les Musiques (Marseille), in stretta collaborazione con interpreti come l’ensemble Court-Circuit diretto da P.A. Valade, l’ensemble Alternance, l’ensemble United Berlin, l’ensemble l’Itinéraire, il Divertimento Ensemble, Ensemble Ascolta, Midi Ensemble, il coro da camera Accentus  il Jeune Chœur de Paris diretto da Laurence Equilbey e Denis Comtet, l’ensemble de la SMCQ, l’ensemble musikFabrik, l’ensemble Klangforum sotto la direzione di Sylvain Cambreling, l’ensemble Champs d’Action, i Neue Vocalsolisten, Les Percussions de Strasbourg, e ancora Donatienne Michel-Dansac, Francesco Filidei, Vincent David, David Zambon, Pierre-Stéphane Meugé, Marie Vermeuilin, Rolf Hind et Andrea Corazziari. L’Ircam e il festival Archipel di Ginevra gli hanno consacrato nel 2002 e nel 2004 tre concerti monografici.

Nel 2005 ha composto la musica originale per il balletto Le songe de Médée di Angelin Preljocaj, commissione dell’Opera di Parigi e dell’Ircam. E’ stato professore invitato di composizione alla McGill university (Montréal) nel 2004-2005. Dal 2004 insegna « composizione assistita all’elaboratore » nell’ambito del corso di musica e nuove tecnologie presso il conservatorio di Cuneo. Il suo lavoro di collaborazione con Paolo Pachini è stato oggetto di una residenza di creazione presso il Fresnoy nel 2005-2006, durante la quale è nato il progetto Descrizione del Diluvio (prima assoluta il 14 marzo 2008), espressamente composto per i Neue Vocalsolisten e Les Percussions de Strasbourg. E’ stato residente presso il Civitella Ranieri Center nel giugno/luglio 2006 e ospite dell’accademia di Francia a Roma presso la Villa Medici da aprile 2007 a ottobre 2008 e dell’Akademie Schloss Solitude  da ottobre 2009 a luglio 2010. Casa Ricordi è il suo editore dal 2004.