Marco Tutino


(Milano, 30 Maggio 1954 — )


Marco Tutino è nato a Milano.
Contemporaneamente agli studi classici, consegue il diploma di flauto e composizione al Conservatorio di Musica ‘Giuseppe Verdi’ della sua città.
Esordisce come compositore nel 1976 partecipando al festival Gaudeamus, in Olanda.
Da allora la sua musica viene programmata ed eseguita con grande successo di pubblico
e di critica in tutto il mondo dalle più prestigiose istituzioni concertistiche e sinfoniche e nei
principali teatri europei.

Negli anni, l'attività di Tutino si è sviluppata soprattutto in campo teatrale.
Alla prima opera, Pinocchio (1985, commissione della I.C.O.S.S. di Vienna e il Teatro Carlo Felice di Genova) hanno fatto seguito Cirano (1987, Laboratorio Lirico di Alessandria, regia di Gabriele Salvatores, riallestito nel 1990 dall'Ente Arena di Verona), La Lupa (1990, Centenario Mascagnano di Livorno), Federico II (1992, Opera di Bonn), Il gatto con gli stivali (1994), il balletto lirico Dylan Dog (1999) e il musical Peter Uncino (2001) commissionate dalla Fondazione Arena di Verona, Vita (2003, Teatro alla Scala), Le Bel indifférent (2004) e The Servant (2008) commissionate dal Macerata Opera Festival, La bella e la bestia (2005, Teatro Comunale di Modena), Senso (2010, Teatro Massimo di Palermo), Le Braci (2013, commissione del Teatro dell’Opera di Firenze e del Festival della Valle d’Itria), La Ciociara (2015, commissione del San Francisco Opera House).

Anche se la produzione teatrale è predominante, nel catalogo di Marco Tutino non mancano composizioni scritte per orchestra. Ricordiamo alcuni titoli: Requiem per le vittime della mafia, eseguito nella Cattedrale di Palermo il 27 marzo 1993, di cui Tutino è stato l'ideatore, il promotore e l’autore, assieme ad altri sei compositori da lui scelti; Concerto per clarinetto e orchestra (1994, commissione del Teatro alla Scala); Canto di pace per tenore, coro e orchestra (2003) su testo di Giovanni Paolo II e interpretato da Placido Domingo e in seguito da Roberto Alagna e Andrea Bocelli.

Le sue composizioni sono pubblicate da Suvini Zerboni e Casa Musicale Sonzogno.


Parallelamente all’attività compositiva, dal 1990 Marco Tutino inizia a ricoprire incarichi di responsabilità organizzativa e artistica nei Teatri Lirici italiani. Dal 1990 al 1994 è stato direttore artistico de I Pomeriggi Musicali di Milano; dal 1990 al 2002, consulente artistico e compositore residente alla Fondazione Arena di Verona; nel 2002 è nominato direttore artistico del Teatro Regio di Torino; nel 2006 diventa sovrintendente e direttore artistico del Teatro Comunale di Bologna; nel 2009 è presidente dell'Anfols, l'associazione che riunisce tutte le fondazioni liriche italiane, ruolo che manterrà sino allo scadere del suo mandato.


Le sue recenti opere, Miseria e Nobiltà (2017, commissione del Teatro Carlo Felice di Genova – prima assoluta febbraio 2018) e Falscher Verrat (2017, commissione del Teatro dell’Opera di Kiel - prima assoluta novembre 2018) sono edite da Casa Ricordi.