Lorenzo Ferrero


(17 Novembre 1951 — )

Nato a Torino nel 1951, Lorenzo Ferrero ha studiato musica con Massimo Bruni ed Enore Zaffiri e filosofia (estetica) con Gianni Vattimo all’Università di Torino.
Ha insegnato composizione al Conservatorio di Milano dal 1980 al 2016. Ha insegnato anche al St. Mary's College of Maryland e alla LUISS Business School, un dipartimento della Libera Università Internazionale degli Studi Sociali "Guido Carli" di Roma.

Lorenzo Ferrero ha ricevuto commissioni da numerosi festivals e istituzioni, e i suoi lavori sono frequentemente eseguiti in Europa e Nord America, particolarmente in Italia, Germania, Francia, Gran Bretagna, Spagna, Finlandia, Russia, Repubblica Ceca e Stati Uniti.
Ha scritto più di cento composizioni, che includono dodici opere liriche, tre balletti, e numerosi lavori orchestrali, vocali, da camera e strumentali. Le più conosciute sono Marilyn, La figlia del mago (opera per ragazzi), Mare Nostro (opera buffa), Night, Salvatore Giuliano, Charlotte Corday, Le Bleu-blanc-rouge et le Noir (opera per marionette) su testo di Anthony Burgess, Nascita di Orfeo, La conquista, sulla tragica fine della civiltà Azteca, il primo Concerto per pianoforte, il Triplo Concerto per violino, violoncello e pianoforte, la suite di sei poemi sinfonici La Nueva España, il ciclo vocale Canzoni d'amore, Parodia, Ostinato, Glamorama Spies, Capriccio per pianoforte e orchestra d'archi, Tempi di quartetto per quartetto d'archi, e il balletto Franca Florio, regina di Palermo.

Ha collaborato con Carmelo Bene per musiche di scena e per la Biennale Teatro. Nel 1993 ha scritto insieme ad altri sei compositori il Requiem per le vittime della mafia, eseguito nella Cattedrale di Palermo e trasmesso da Rai Tre. Nel 1994 ha completato la strumentazione della terza versione dell’opera di Giacomo Puccini La Rondine, in prima assoluta al Teatro Regio di Torino. Nel 1997 ha scritto le musiche per la cerimonia inaugurale dei Mondiali di Sci di Sestrières.
Ha pubblicato Manuale di scrittura musicale per EDT (Torino, 2007). Nel 2008 ha tradotto, rivisto e pubblicato Lo studio dell'orchestrazione, l'edizione italiana di 'The Study of Orchestration' di Samuel Adler, un punto di riferimento fra i manuali di orchestrazione.

Si è dedicato anche all’organizzazione musicale ricoprendo la carica di direttore artistico del Festival Pucciniano di Torre del Lago, dell'Unione Musicale di Torino, e dell'Arena di Verona. Nel 1999 è stato direttore di Musica 2000, salone della musica di Torino, dal 1999 al 2003 co-fondatore e coordinatore artistico della Festa della Musica di Milano, dal 2003 direttore generale e poi direttore artistico della sezione sinfonica del Ravello Festival.
Dal 2007 al 2011 è stato membro del consiglio di amministrazione e vicepresidente della SIAE, la Società Italiana di Autori ed Editori. Inoltre, come membro dell'Unione Italiana di Compositori, Librettisti e Autori è stato cofondatore di ECSA (European Composer and Songwriter Alliance), e dal 2011 al 2017 è stato presidente del CIAM (Consiglio Internazionale degli Autori di Musica), di cui è oggi presidente onorario.