Flavio Testi


(04 Gennaio 1923 — 14 Gennaio 2014)

Flavio Testi  nasce a Firenze nel 1923. Dopo aver  iniziato gli studi musicali privatamente, li prosegue al Conservatorio di Torino. In seguito, si trasferisce a Milano dove si laurea in lettere nel 1951. Dal 1952 al 1954 lavora presso la Casa editrice Suvini Zerboni, e dal 1955 al 1965 presso Casa Ricordi. Nel 1972 ha inizio la sua attività didattica presso i conservatori di Padova, Firenze e Milano ove insegna fino al 1987. Viene nominato direttore artistico al Teatro Comunale di Firenze dal 1976 al 1977. Come compositore riscuote i suoi primi successi già nel 1954 quando il Teatro alla Scala presenta la sua Crocifissione per coro maschile, archi, ottoni, timpani e tre pianoforti.  Accanto a una copiosa produzione sinfonica, cameristica e vocale, presente nei programmi delle più importanti istituzioni musicali italiane, emerge una ricca produzione teatrale. Ricordiamo:  II Furore di Oreste (1956, Festival delle Novità, Bergamo); La Celestina  (1963, Maggio Musicale Fiorentino);  L 'Albergo dei poveri  (1966, Piccola Scala, Milano); II Sosia (1981, Piccola Scala, Milano) e Riccardo  III rappresentato nel 1987 al Teatro alla Scala e l'anno successivo al Teatro Regio di Torino. Importante è anche la sua attività come saggista. Ha scritto diversi volumi sulla musica italiana del Medioevo, del Rinascimento e del Seicento. Ha tenuto seminari e conferenze in Italia e all’estero.

Flavio Testi muore a Milano il 14 gennaio 2014.