Rigoletto

Melodramma in 3 atti (Mantova sec. XVI).

Rigoletto, composto nel periodo che seguì alle vaste rivoluzioni europee del 1848-1849, fu considerato un soggetto particolarmente sospetto dalla censura per le sue implicazioni politiche e morali. Dall’esame dell’autografo emerge, per esempio, una frase chiave nella delineazione della condotta libertina del Duca: nella Scena e Canzone del Terzo atto, la lezione autografa della frase del Duca a Sparafucile è «Tua sorella e del vino», censurata in «Una stanza e del vino».

Ma vi sono altri aspetti, altrettanto e forse più sostanziali, che l’edizione critica ha riportato alla loro veste autentica, per esempio il profilo originario delle parti vocali, ripulite da aggiunte e modifiche spurie. La vocalità verdiana appare, in questa nuova luce, riflettere e tradurre ben più intimamente l’intento drammaturgico originale. Tra i vari cambiamenti apportati alle parti vocali, i più notevoli sono da rilevare nell’aria di Gilda “Caro nome”, modificata dalla tradizione esecutiva secondo canoni estetici del tutto estranei al dettato autografo.

____________________________

Ulteriori informazioni sull'opera

Éditeur

  • Ricordi Milano

Référence

  • 139528

Genre

  • Œuvres scéniques

Livret

Piave F.M.

Note du livret

  • Commissione Casa Ricordi

Location

Pour toute information sur la location : umpcrental@umusic.com

Location en ligne : www.zinfonia.com

Pour plus d’informations sur le compositeur ou son œuvre, contacter : umpcpromotion@umusic.com